10 giu

In era Covid è boom per l'Internet Banking

Il lungo periodo di pandemia ci ha portato a cambiare le nostre abitudini quotidiane e ad effettuare online tutte le operazioni possibili, dai semplici acquisti, ai bonifici e a tutto ciò che riguarda più in generale la gestione delle nostre finanze.

Gli utenti che si affidano al digitale sono cresciuti di ben il 57% in tempo di Covid e si associano a coloro i quali, pur beneficiando già del digitale, in questo periodo storico hanno intensificato questa nuova modalità operativa per necessità.

Tra i settori interessati dall'accelerazione digitale c'è sicuramente quello bancario poiché la pandemia e il distanziamento sociale hanno spinto un numero sempre maggiore di consumatori ad interagire con la propria banca attraverso i canali remoti.

Si parla così di boom dell'Internet Banking, la "banca virtuale" da cui è possibile effettuare transazioni finanziarie e monitorare il proprio conto corrente da qualsiasi dispositivo connesso ad una rete.

Se nel 2019 il mercato dell'Internet Banking è stato valutato 11,43 miliardi di dollari, secondo le previsioni di Allied Market Research, nel 2027 raggiungerà 31,81 miliardi, con una crescita del 178%.

Diffusosi inizialmente all'estero, particolarmente negli Usa e nel Regno Unito, questo nuovo modo di interagire con la banca ha preso piede anche in Italia dove sono sempre di più coloro che si affidano a questo modo di fare banca, preferendolo a quello tradizionale.

I clienti delle banche sono stati tra i più attivi su online e mobile banking: il 51% degli italiani ha intensificato il proprio rapporto con la banca di riferimento sul canale online, mentre il 54% ha aumentato l'uso del mobile.

Sul boom dell'Internet Banking si può senz'altro affermare che la banca online è sempre più scelta principalmente per i seguenti motivi:

- costi per commissioni mediamente più bassi rispetto a quelli della "banca tradizionale";

- gestione delle proprie finanze in modo sicuro, semplice e veloce da remoto con notevole risparmio di tempo e semplificazione in chiave smart del proprio stile di vita.

Utilizzare la banca online non significa però rinunciare al "luogo fisico" o all'interazione "faccia a faccia".

Banca Widiba, ad esempio, si fonda su un modello di business che coniuga tecnologia e relazione grazie alla figura del Consulente Finanziario "personale" che affianca il cliente nella pianificazione e nella realizzazione dei propri obiettivi di vita (acquisto casa, studi universitari dei figli, avvio attività, pensione integrativa, passaggio generazionale) e ad una rete di "negozi finanziari" dislocati sul territorio concepiti come luoghi di educazione finanziaria per le famiglie.


Contattami se vuoi saperne di più!




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE